Capire

23 Aprile 2022 Written by 
in Idee
Rate this item
(0 votes)

Nelle democrazie il potere più forte non è il legislativo, l’esecutivo o quello giudiziario, ma l’informazione, perché attraverso l’informazione, opportunamente indirizzata, si riescono a controllare e indirizzare le masse dei cittadini, e, se ci fate caso, l’informazione è sottratta al controllo democratico.

Chi comanda nelle (pseudo) democrazie? Chi controlla l’informazione! Possiamo affermare, senza ombra di dubbio, che senza una informazione corretta, libera e indipendente non ci si trova in un sistema democratico e libero. Infatti il nostro cervello funziona come un elaboratore elettronico e per fornire ragionamenti e risposte corrette ha bisogno che i dati inseriti siano giusti, se inseriamo dati errati o distorti il risultato sarà sbagliato e/o alterato. Se io conosco come funziona l’elaboratore o nel caso di un essere umano, conosco come funziona il ragionamento, so bene quali dati inserire per ottenere la risposta desiderata. Questo è quello che succede nelle pseudo democrazie (come la nostra): attraverso un’informazione a senso unico vengono fornite notizie più o meno pilotate per indurre e provocare la reazione desiderata nella maggior parte della gente, non serve convincere e/o condizionare tutti, ma è sufficiente la maggioranza, perché, in democrazia, è la maggioranza che comanda, anzi tollerare delle piccole opposizioni fa bene al sistema perché serve a convincere le masse che ci troviamo in un sistema libero e non in un regime.

 Altra cosa di cui si deve occupare l’informazione di regime è quella di evitare il pensiero critico, cioè il ragionamento individuale libero! Per questo, fateci caso, tendono a nascondere o ad offuscare il fatto accaduto e vengono fornite opinioni preconfezionate nelle quali ci si deve riconoscere. Per esempio se si tratta di spiegare e parlare di una determinata legge in approvazione nel parlamento, non ti fanno vedere il testo e te lo spiegano, (così ti faresti una tua idea), ma ti fanno sentire l’opinione di tizio, caio e sempronio così non potrai fare nessun ragionamento, non esprimerai nessuna idea, ma potrai solo conformarti alle idee espresse da tizio, caio o sempronio, che ovviamente saranno tutte funzionali al sistema.

 Altro problema che deve affrontare l’informazione di regime sono le menti e i pensatori liberi, perché questi pongono domande, sollevano dubbi, verificano se le notizie sono vere, si informano, controllano i dati dalle fonti e questo può minare la credibilità dell’informazione mainstream, non solo, ma con questi non ci si può nemmeno confrontare e/o discutere, per due grossi motivi, primo perché spesso hanno ragione e da un dibattito aperto questo salterebbe fuori e, secondo, ma non meno importante, il dibattito “fuori dallo schema” prestabilito stimola il ragionamento e lo sviluppo di un pensiero libero e indipendente nello spettatore, cosa che non può essere assolutamente tollerata. Allora entra in gioco la “demonizzazione” dell’oppositore al pensiero unico imposto, qualsiasi contestazione, ma anche qualsiasi semplice dubbio viene catalogato come assurdo, improponibile, irragionevole e insensato. Facciamo qualche esempio: se uno solleva qualche dubbio sull’efficacia e sicurezza di un “certo vaccino”, anche se scienziato di fama, diventa subito un “NO-VAX”, se uno è pacifista e contrario all’invio di armi diventa subito un “PUTINIANO”, se uno mette in dubbio la correttezza di qualche provvedimento governativo e/o ha qualche sospetto di corruzione su qualche acquisto anomalo allora diventa subito “COMPLOTTISTA”, se infine uno mette in dubbio le notizie e i dogmi dispensati dall’informazione di regime ecco che diventa subito tutte e tre le cose insieme e anche TERRAPIATTISTA!!

 Ma se invece di accettare passivamente le opinioni che ci (tele)trasmettono cominciamo a ragionarci un po’ su capiamo all’istante della propaganda e delle assurdità che ci dicono, tipo: l’invio di armi è pace, accendere il condizionatore è guerra, un bar code obbligatorio per poter muoversi è libertà! Meglio spegnere  la TV e accendere il cervello!

 Francesco Falezza

Iscriviti alla mailing list: https://groups.google.com/d/forum/mailingfalezza

37 Last modified on Sabato, 23 Aprile 2022 14:11
More in this category:
Login to post comments